FRATELLIDITALIA

15,00

Nord e Sud attraverso un viaggio nel cuore della stampa italiana dal 1945 al 1947

Questa è la narrazione storica, mitica, simbolica e, al contempo, realistica dell’Italia nel triennio 1945-47.Un’Italia o due Italie, una nazione divisa tra Nord e Sud, eppure unita o che, nell’intimo, aspirava all’unità. È il racconto di cosa e di come eravamo noi italiani, è una rilettura, in termini del tutto nuovi, della annosa questione meridionale, è una storia narrata attraverso la stampa del tempo, i quotidiani più autorevoli, le riviste più significative. È la storia di come i meridionali, dalla gente comune agli intellettuali, vedessero, sentissero, percepissero gli italiani del Nord e di come questi ultimi percepissero, sentissero, vedessero “quelli” del Sud, che poi è come voler dire quale Italia ci aspettavamo e quale abbiamo realizzato. Questa lunga ricerca, che si è svolta tra Napoli, Roma e Milano, esamina una fetta di storia italiana che è soprattutto la ricostruzione di un modo di sentire, di vedere e di vedersi degli italiani, in un periodo particolare in cui si posero le basi per la Repubblica, in cui, come sempre accade nei momenti di passaggio, nei momenti forti di crisi e di rinnovamento, emergono le differenze, le difficoltà, ma soprattutto le tracce di un futuro prossimo. Sono partita dalla considerazione che il periodo 1945-47 non è ancora concluso…

COD: 9788895938066 Categoria:
Peso 0.28 kg
Dimensioni 15.4 × 1.1 × 21 cm
Casa Editrice

Antonio Pisano Editore

Pagine

112

Anno

2010

There are no reviews yet.

Only logged in customers who have purchased this product may leave a review.

 

Nasce a Pozzuoli (Na), è giornalista, saggista e scrittrice. Insegna letteratura al liceo

Seguimi

Mi presento …

Ho sempre avuto una spiccata tendenza a cercare storie, ad individuarle a partire da piccoli, insignificanti particolari e a raccontarle. Ho narrato sempre sin da bambina perfino le favole. E allora vivo raccontando storie, scrivendole: racconto la letteratura, i classici latini, i piccoli grandi uomini della storia contemporanea, le periferie, le città, il mio tempo, la bambina che ero e la donna che sono.

Post Recenti